Il problema “sicurezza”

 

Ieri sera nel nostro giardino si è tenuto un incontro tra alcuni consiglieri/volontari e il nostro amministratore, riguardante il problema della sicurezza del Borgo.

L’iniziativa nasce dalle recenti segnalazioni (manomissione del recinto perimetrale e presenza di estranei nel nostro giardino durante le ore pomeridiane/serali), che hanno innalzato la soglia generale di attenzione e di allarme, e ispirato alcune proposte di possibili interventi a tutela della pace e della serenità degli abitanti.

In primis bisogna dare atto ai volenterosi che, a seguito delle suddette segnalazioni, hanno garantito, negli ultimi giorni, una sorveglianza presente e costante delle aree di nostra pertinenza, presidiando gli angoli più nascosti, ispezionando la recinzione alla ricerca di eventuali falle e gestendo un tam tam informativo di sicura efficacia. E’ superfluo affermare che la sicurezza parte soprattutto da qui: unità, collaborazione e interventismo. Quel senso di civica convivenza e compartecipazione che altrove sembra dimenticato, ma che ha sempre caratterizzato, pur se con alti e bassi, la nostra piccola comunità. L’ insicurezza infatti è amplificata e incoraggiata dall’isolamento, dalla mancanza di sostegno e dal possibile menefreghismo di chi, vedendo o udendo qualcosa, dovesse girare la faccia dall’altra parte e non rispondere alle eventuali richieste di aiuto. Le recenti dimostrazioni di buon vicinato ci lasciano sperare che da noi non è e non sarà così.

Detto questo, sono state discusse le proposte sul tappeto, giungendo alle seguenti conclusioni:


POTENZIAMENTO DELL’ILLUMINAZIONE

È stato esaminato un preventivo riguardante l’installazione di due riflettori da 400 watt nella zona perimetrale nord est, giungendo alla conclusione che si tratterebbe di un intervento troppo localizzato e quindi poco costo/efficace (a parte una certa “vetustà” tecnologica del materiale proposto). L’eventuale incremento dei punti luce lungo TUTTA la recinzione, sarebbe invece troppo oneroso sia sul piano dell’installazione che dei consumi futuri e comunque risulterebbe fastidioso per motivi di inquinamento luminoso notturno (tutte le camere da letto affacciano verso l’esterno e ricevono già abbastanza luce dai lampioni presenti). Si è piuttosto ritenuto preferibile efficientare l’illuminazione già esistente, mediante la progressiva e sistematica sostituzione delle lampade presenti (già in gran parte a risparmio energetico) con lampade a led a minore assorbimento e maggiore luminosità. Inoltre nel corso della prossima assemblea verrà proposto un progetto standard per l’installazione di lanterne sui balconcini delle palazzine, simili a quelle già esistenti sui portoncini. Altri eventuali progetti o preventivi potranno, comunque, essere presentati e valutati nella medesima sede;


VIGILANZA NOTTURNA

L’ipotesi, non ufficializzata da nessun preventivo, è stata scartata – anche se accattivante sul piano teorico – perché ritenuta eccessivamente costosa ed invasiva. Nessun condomino/inquilino è sembrato disposto ad accettare un sostanziale incremento della propria rata, soprattutto in considerazione del fatto che già esistono alcune consistenti posizioni debitorie, per le quali un ulteriore aumento sarebbe senz’altro insostenibile;


ANTIFURTI INDIVIDUALI

Questa è stata considerata la strada maestra e la più efficace in assoluto. Inoltre ha impatto zero sulle quote condominiali, ed una entità rapportabile alle singole tasche. Unico vincolo, il rispetto delle prescrizioni del regolamento condominiale relative all’estetica dei prospetti (niente campane a vista, mastodontiche sirene psichedeliche lampeggianti e cose simili). E’ auspicabile, anzi, l’installazione delle sirene all’interno delle scale (meno a vista e perciò più difficilmente soggette a manomissione, ma con maggior effetto di rimbombo sonoro). Nel dubbio, meglio consultare i consiglieri o l’amministratore per standardizzare i progetti.


Questo, in estrema sintesi, l’aggiornamento sulla situazione del “progetto sicurezza”.

 

A margine della riunione ne approfitto per raccontare un piacevole aneddoto. Terminato l’incontro, abbiamo provveduto ad allertare i Carabinieri circa la presenza, durante tutto il pomeriggio e fino a notte, di un furgone sospetto parcheggiato davanti al nostro Borgo. Dai controlli effettuati sul numero di targa, fortunatamente è risultato un falso allarme! Il furgone non era rubato né segnalato in alcun modo, ma di regolare proprietà di una rom (ovviamente non residente…)

🙂

Dispiace che qualche abitante del borgo, che era stato precedentemente interpellato al riguardo, si sia risentito per ragioni di paventata confusione di etnìa…

 

 

Primavera al Borgo

  

C’è il sole. Finalmente possiamo aprire le finestre. Sono tornate le rondini. L’erba ha ricominciato a rinverdire e crescere. Il borgo ritorna bello da vivere e da godere, e questa è la speciale fortuna di chi vive qui. Adesso sarà più facile incontrarsi, fare o rinsaldare amicizie, comunicare, fare progetti, risolvere problemi. Cari vicini, siete tutti invitati a partecipare, abbiamo anche questo strumento… se volete possiamo farlo vivere e funzionare insieme. Segnalatemi eventuali aspetti e notizie utili da portare a conoscenza di tutti. E comunque… ci vediamo alla prossima grigliata o raduno in giardino. Se vedete un gruppetto in pausa di relax o affaccendato in qualche conversazione non siate timidi. Avvicinatevi, fatevi conoscere. Il borgo è di tutti, proteggiamolo e facciamolo crescere insieme. Se ci siete, lasciate pure il vostro commento.

Ci vediamo presto!

Analisi del 2014

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

Un “cable car” di San Francisco contiene 60 passeggeri. Questo blog è stato visto circa 1.800 volte nel 2014. Se fosse un cable car, ci vorrebbero circa 30 viaggi per trasportare altrettante persone.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Il Progetto per il Borgo

image

Come noto, nel corso dell’ultima assemblea condominiale del 2013, fu stabilito di affidare ad un professionista la elaborazione di un capitolato speciale di appalto che individuasse e descrivesse i lavori di manutenzione straordinaria del Borgo ritenuti indispensabili e non più procrastinabili, e le relative modalità di esecuzione. Pertanto, in esecuzione di specifico mandato ricevuto nel corso della suddetta assemblea, i Consiglieri di condominio hanno esaminato le varie offerte pervenute per il tramite dei condomini, ed hanno infine affidato l’incarico di redigere il capitolato al sottoscrittore dell’offerta risultata economicamente più vantaggiosa tra quelle presentate.
I tecnici così incaricati (Ing. Bicchi e Arch. Angelucci) hanno quindi provveduto ad effettuare i necessari sopralluoghi, sotto la supervisione dell’Amministratore, finchè, la scorsa settimana hanno presentato il documento finale, un progetto complessivo composto da nr. 6 fascicoli:

  1. Computo metrico (schema analitico dei lavori necessari, a misura);
  2. Computo metrico estimativo (il medesimo schema analitico del documento 1, ma corredato dagli importi stimati dal progettista);
  3. Capitolato speciale di appalto – generale (disciplina dettagliata del contratto da stipulare e delle modalità di esecuzione contrattuale);
  4. Capitolato speciale di appalto – lavori edili (norme per la misurazione e valutazione dei lavori e della qualità dei materiali);
  5. Relazione tecnica (descrizione tecnica dei singoli interventi richiesti);
  6. Elenco categorie lavorazioni (riepilogo delle opere da realizzare, divise per tipologia e oggetto).

Il suddetto progetto, inviato via mail a tutti condomini raggiungibili, è stato esaminato in anteprima nel corso di una riunione dei consiglieri tenuta il 17 marzo u.s. (grazie, Stefania, per le ciambelline al vino! ndr), e sarà posto all’ordine del giorno dell’imminente Assemblea di Condominio.
In tale Assemblea il progetto dovrà essere approvato, e dovranno essere concordati l’ordine di priorità e la tempistica di effettuazione dei lavori. A tal fine ciascun condomino potrà, successivamente, diramare i suddetti documenti (ad esclusione del documento nr. 2) alle Ditte di propria conoscenza, con l’invito a presentare una offerta per l’esecuzione dei lavori, secondo le modalità che saranno specificate nel verbale dell’assemblea (presentazione dell’offerta in busta chiusa, da recapitare ai Consiglieri di condominio entro data da definire).
La proclamazione dell’aggiudicatario dell’impresa avverrà nel corso di successiva Assemblea condominiale.
E così, dopo qualche tempo, avremo un Borgo nuovo!!!

Questo, in estrema sintesi, l’impegno che ci attende.
Confidiamo nella corale e fattiva partecipazione di tutti condomini all’attività, nella considerazione della importanza ed urgenza di avviare i lavori di riqualificazione del Borgo, per evitare il degrado delle strutture ed il conseguente depauperamento del loro valore.

Nella speranza di rendere la visione del progetto più agevole e meno indigesta possibile, vi anticipo che gli interventi previsti riguardano:
− opere in legno (portoncini);
− opere da pittore (vani scala);
− opere in ferro (grondaie e discendenti, coperture e profilati delle pensiline, cancello e ringhiere);
− opere edili (bowindow, sottotetti, frontalini, sottobalconi e muretti esterni).

Si tratta, in definitiva, degli interventi straordinari davvero “essenziali”.
Sarebbe auspicabile concordare l’appalto di tutto il pacchetto di lavori, per ovvi motivi di economicità e per poter usufruire di eventuali condizioni agevolate (possibilità di contrarre un mutuo favorevole, con più elevata rateizzazione dei pagamenti). Gran parte degli oneri sarebbero, tra l’altro, deducibili in sede di dichiarazione dei redditi.

Sperando che questa mia sintesi degli eventi sia stata gradita, rimango a disposizione di voi tutti per eventuali chiarimenti e/o scambi di opinione sulla materia.
Con l’invito a partecipare numerosi alla prossima Assemblea!

Aggiornamenti su via Noale

foto (5)
Ricevo da Emanuele, e volentieri pubblico, un aggiornamento sul futuro dei lavori di manutenzione ed illuminazione che potremmo aspettarci per via Noale.
Dico “potremmo” perchè in periodo così strettamente pre-elettorale tanto improvviso interesse istituzionale “potrebbe” non essere disinteressato…
  • Segnaletica orizzontale: è in consegna i lavori per il ripristino della segnaletica. Potremmo averla per quest’anno;
  • Illuminazione: se non è stata messo nel piano di investimento del Municipio 20110-2013 (e di questo Fonti ci farà avere notizia) non avremo i lavori per quest’anno. L’impegno è quello di considerare come prioritaria l’illuminazione di quella strada nel prossimo piano di investimenti (2014-2017);
  • Infrastrutture: i tecnici del Municipio prepareranno in questi mesi un progetto che riguarderà la messa in sicurezza e la sistemazione della strada. Tale progetto sarà poi inserito, se approvato, nel piano di investimenti del prossimo anno.

Di seguito, il link all’articolo completo:

AVANTI TUTTA !!!

Non è sempre facile catalizzare le molteplici energie che animano il borgo, solo facendo leva sul senso di appartenenza e di condivisione di uno spazio comune …ma a noi il miracolo, almeno per il passato, è riuscito.

Il Borgo è un posto unico e speciale. Non è la prima volta, e non sarà neppure l’ultima, che  proporremo questo incontro festoso e gioioso.

Musica, drink & food, incontri, amicizie, relazioni…

Perchè negarsi tutto questo? Perchè restare chiusi, al caldo, davanti al solito televisore?

Invece… aprire la porta di casa, uscire all’aperto nella frescura del nostro giardino, festeggiare, tutti insieme, questo magnifico inizio d’estate. La vacanza, a Borgo dei pini, dura tutto l’anno!

Non sarete mai soli, se potete incontrare, a un passo da voi, un sorriso amico, un consiglio, uno scambio d’idee franco e libero da preconcetti, un aiuto.

Siate aperti, siate diversi, siate speciali. BE FOOLISH, direbbe qualcun altro… Venite ad incontrare vecchi e nuovi amici.

E poi non sapete cosa potreste perdervi. Non immaginate neppure quante coppie stabili si sono formate l’ultima volta…

VI ASPETTIAMO. con amici, parenti e voglia di stare insieme… più siamo meglio è.

Per eventuali aggiornamenti, tenete d’occhio queste pagine…

L’estate porta …CONSIGLIO

Dopo la lunga (ed innevata) pausa invernale, sono riprese, al Borgo, le consuete attività “sociali”.

I colori del giardino in fiore, la freschezza dell’erba appena rasata e irrigata, il piacevole gorgogliare della fontana, la brezza profumata di rose e il panorama dei gatti stesi al sole invitano i vecchi e nuovi abitanti del posto ad uscire più volentieri all’aria aperta e ad incontrare i vicini con maggiore facilità e propensione, riallacciando i contatti.

Doveroso, quindi, fare un po’ il punto della situazione per avviare le necessarie iniziative comuni.

Lo scorso 12 giugno si è tenuta la “tradizionale” riunione del consiglio di condominio, incaricato di fotografare la situazione e predisporre gli eventuali argomenti per la fatidica Assemblea, che sarà, presumibilmente, tenuta nella prima settimana di luglio.

L’incontro, come sempre, è stato sereno e fruttuoso.

L’Amministratore ha, Innanzitutto, mostrato  e commentato il bilancio 2011 e la previsione di spesa per il 2012.

Le cifre ci dicono che la gestione è stata buona, al punto che, nel passato esercizio, abbiamo speso meno del preventivato. Come sempre c’è chi dovrà recuperare qualcosa, perchè ha consumato meno di quanto programmato (e pagato con la propria rata personalizzata di condominio), specie con riguardo alle spese individuali di riscaldamento e manutenzione delle scale, e chi invece dovrà dare qualcosa a titolo di conguaglio (perchè, purtroppo, ha consumato più del previsto). Questo si rifletterà nell’importo delle prossime rate condominiali per il 2012.

Sono state quindi affrontate alcune problematiche relative alla sicurezza. Visti i tempi (ed i rischi concreti di intrusioni esterne) si è pensato di far montare dei fari di illuminazione nel giardino, lungo la rete perimetrale, con sensore di movimento, a scopo di deterrenza.

Si è, inoltre, pensato – grazie al provvidenziale fondo cassa disponibile – di fare interventi di piccola manutenzione e migliioramento degli spazi comuni, volti a:

– integrare il verde comune (specie le rose);

– far proseguire le riparazioni su tutte le panchine;

– far ripristinare la funzionalità della fontanella storica in pietra;

– far installare una presa di corrente funzionante nel quadro principale del giardino (utile per eventuali attività sociali serali).

Infine, sono allo studio ulteriori iniziative, quali la possibilità di installazione di sensori di movimento nelle scale (così le luci si accendono e si spengono da sole), e di applicazione di reti protettive contro la caduta delle pigne.

Come sempre, in sede di Assemblea, ogni condomino potrà proporre eventuali ulteriori argomenti tra le voci “varie ed eventuali”.

Buona primavera a tutti, arrivederci a presto, per entrare nel vivo della conversazione su questi o altri temi.